Giorno precedente
Giorno successivo
Prima pagina del giornale La Nazione La Spezia:
Sito web




Giornale ha chiesto di essere rimosso.



Notizie
  • Questione di umanità
    La Spezia, 7 febbraio 2016 - CI SONO temi dei quali è particolarmente difficile occuparsi, perché toccano nell’intimo le persone. L’hospice è uno di questi: significa parlare di morte e, ancora di più, della sofferenza che può precedere una morte che la scienza con precisione annuncia e non può evitare. L’hospice è il luogo in cui il malato inguaribile e la sua famiglia possono trovare sollievo: per un breve periodo, per poi tornare a casa, o per gli ultimi giorni di vita. Occorre, probabilmente, passarci per capire che cosa significa avere accanto una persona amata che si spegne, senza possibilità di far nulla, e subire in aggiunta i disagi materiali che gli hospice possono, invece, attenuare o del tutto eliminare. Molto più di un servizio, dunque: un banco di prova per il senso di umanità. Avere, come a Spezia, la possibilità di dotare la città di questa struttura e dire no, esitare o tacere, come parte d
  • Acam, progetto per riaprire la discarica di Saturnia
    La Spezia, 8 febbraio 2016 - L’ACAM è intenzionata a utilizzare la discarica di Saturnia per smaltire la fos e materiale di natura lapidea. La fos, risultato di un processo d’igienizzazione e stabilizzazione della componente organica dei rifiuti solidi urbani, infatti è normalmente utilizzata per la copertura delle discariche, da sola o miscelata con materiale di roccia o terroso. La notizia è arrivata in città sulla scia della pratica di valutazione di impatto ambientale aperta a gennaio presso la Regione Liguria. Non l’hanno presa bene gli abitanti di Pagliari, nella cui zona si trova la collina con lo storico sito da anni in attesa di bonifica, e con loro le associazioni ambientaliste, Italia Nostra e Legambiente e Verdi Ambiente, oltre al Comitato del Levante. Queste quattro associazioni si sono coalizzate chiedendo ufficialmente al presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, d’intesa con il sindaco Massimo Federici, l’apertura di un’inc
  • Meteo, allerta arancione prorogata fino alle 8 di lunedì
    La Spezia, 7 febbraio 2016 - La Protezione civile della Regione Liguria ha prorogato l’allerta arancione, il secondo livello, per tutta la giornata di oggi fino alle 23.59 da Noli fino a Portofino; prorogata allerta arancione, fino alle 8 di domattina, da Portofino a Sarzana e nelle valli d’Aveto, Trebbia e Scrivia. Si conferma allerta gialla fino alle 23.59 di oggi nel Ponente ligure, nell’entroterra savonese e nelle Valli Bormida e Stura. Allerta idrogeologico/idraulico per piogge diffuse Si possono verificare fenomeni diffusi di: instabilità di versante, localmente anche profonda, in contesti geologici particolarmente critici; frane superficiali e colate rapide di detriti o di fango; significativi ruscellamenti superficiali, anche con trasporto di materiale, possibili voragini per fenomeni di erosione; significativi innalzamenti dei livelli idrometrici dei corsi d'acqua drenanti bacini Piccoli e Medi, con fenomeni di inondazione delle aree lim
  • Uccise il marito e nascose il cadavere, condannata a 18 anni
    La Spezia, 7 febbraio 2016 - Arrestata nell’aprile scorso con l’accusa di aver soffocato il marito nascondendone il cadavere, è stata condannata in mattinata la casalinga 53enne Lucia Fiore. La pena ammonta a 18 anni di carcere, sentenza pronunciata in rito abbreviato. Riccardo Rossi, 57 anni, tassista originario della Spezia dove era nato e aveva vissuto e lavorato a lungo prima di trasferirsi in Lombardia, fu ucciso il 16 settembre 2014 e poi abbandonato in un borsone lungo la strada. Condanna pronunciata dal gup di Milano Maria Vicidomini, a seguito dell’inchiesta coordinata dal procuratore aggiunto Alberto Nobili e dal pm Paola Pirotta. Lucia Fiore era accusata di occultamento di cadavere e omicidio con le aggravanti della premeditazione, delle condizioni di minorata difesa della vittima, che soffriva di una forma di schizofrenia paranoide, e del vincolo coniugale. Il giudice ha riconosciuto all’imputata le attenuanti generiche, mentre una perizia psichiatri
  • Il pareggio del Curi sta stretto allo Spezia
    Perugia, 6 febbraio 2016 – Un pareggio ottenuto con le unghie e che quasi quasi va anche stretto allo Spezia che a Perugia riesce a portare lo 0-0 fino al 93', nonostante l'inferiorità numerica di tutto il secondo tempo, in virtù dell'ingiusta espulsione di Pulzetti nel finale della prima frazione. Mister Di Carlo decide di confermare la formazione che ha battuto la Salernitana lunedì sera, sostituendo soltanto Vignali come esterno di centrocampo con Pulzetti. Ancora panchina dunque per Nenè, con il tridente formato dalle ali Antonio Piccolo e Situm, e dal centravanti Calaiò. Fasi di studio iniziale ed il primo tiro, dopo una penetrazione in area di Spinazzola sulla sinistra, è di Del Prete che però scaglia oltre la traversa, all’8’. Pericoloso il colpo di testa di Calaiò che però non riesce ad angolare troppo al 16’, sul cross dalla sinistra di Piccolo. Rosati blocca sulla sua sinistra. Il tiro dalla distanza di Prcic