Sito web

Prima pagina del giornale Il Resto del Carlino :

Notizie
  • La Fortitudo conquista lo scudetto più bello. Rimini battuta 4-0
    Bologna, 30 agosto 2014 – Lo scudetto più bello, firmato da Raul Rivero, il pitcher che aveva tradito gara-uno e gara-tre non sbaglia. Completa un’eliminazione dopo l’altra: la Fortitudo UnipolSai Bologna batte Rimini 4-0 e conquista il suo nono scudetto. Il titolo più bello perché firmato da un gruppo che non si è mai abbattuto nei momenti duri di questa finale e da un manager, Marco Nanni, che non ha sbagliato nulla o quasi, spalleggiato da capitan Liverziani. Finisce 4-0 con tutto il pubblico del Gianni Falchi in piedi ad applaudire Raul Rivero, il lanciatore che aveva finito in lacrime o quasi gara-uno quando, subentrato al compagno Joey Williamson, sul 5-1, aveva consentito a Rimini di pareggiare, prima del fuoricampo, su Baez, che aveva dato l’incredibile 6-5 ai Pirati. In una calda notte d’agosto la Fortitudo si dimostra più squadra, aprendo i giochi con un doppio di Juan Carlos Infante. Lì si è capito che Corradini, il lanciatore di Rimini, fenomenale in gara-cin
  • Incontenibile Zanardi, oro anche nella crono individuale di handbike
    Greenville (Stati Uniti), 30 agosto 2014 - Incontenibile Alex Zanardi. Al successo nella staffetta con Podestà e Mazzone, il bolognese aggiunge subito un altro oro, conquistando la cronometro individuale di handbike ai Mondiali di Paraciclismo in South Carolina. Più che una vittoria, un dominio: Zanardi, 47 anni, amputato a entrambe le gambe dopo un terribile incidente in auto nel settembre del 2001, iridato uscente e campione olimpico della specialità, ha staccato di mezzo minuto il suo principale avversario, il sudafricano Van Dyk. «Non mi voglio fermare qui», ha ribadito dopo il traguardo Zanardi, che non fa mistero di puntare alla tripletta: lunedì correrà la prova su strada, per cercare di eguagliare il filotto che gli è già riuscito nella passata edizione iridata. Con la vittoria nella crono, il pilota bolognese porta a cinque i titoli mondiali conquistati in due anni nell’handbike.
  • Fanno shopping in Costa Smeralda con soldi falsi
    Bologna, 30 agosto 2014 - Un commerciante 50enne bolognese, un piccolo imprenditore piacentino 40enne e una 40enne, di nazionalità ucraina, ma residente nelle Marche, sono stati denunciati per aver fatto shopping in ristoranti e discoteche nei migliori locale della Costa Smeralda con soldi falsi, tutte banconote da 50 euro falsificate a regola d'arte, tanto da renderne impossibile, ad un primo controllo, il riconoscimento. A insospettirsi sono stati il responsabile della discoteca il Sottovento e il titolare di un negozio di alimentari a Porto Cervo che si sono resi conto della truffa e hanno chiamato i carabinieri del reparto territoriale di Olbia, che sono riusciti a risalire ai tre. Le banconote, posti sotto sequestro, saranno inviate alla Banca d'Italia, nel frattempo anche altri negozianti della zona hanno segnalato di aver ricevuto le stesse banconote falsificate.
  • Manomettono la cassa continua del supermercato, arrestati
    Bologna, 30 agosto 2014 - Hanno manomesso il dispositivo di cassa continua di un supermercato pisano dopo essere riusciti nella notte a introdurre un marchingegno capace di intercettare l’invio dei cilindri contenenti denaro. Per questo i carabinieri hanno arrestato quattro bolognesi, pregiudicati. Quando i militari sono entrati in azione hanno fermato i quattro in flagranza di reato furto aggravato in concorso quando avevano già 'prelevato' 2.400 euro. ll colpo era stato pianificato dai banditi emiliani che però non avevano fatto i conti con i carabinieri che li stavano pedinando da giorni e che hanno fatto scattare il blitz decisivo che ha portato agli arresti. I quattro malviventi, non armati, sono stati colti sul fatto quando ormai pensavano di averla fatta franca e non hanno opposto alcuna resistenza. Interessante il modus operandi: tre di loro monitoravano l'area per verificare la presenza in giro di eventuali appartenenti alle forze di polizia, mischiandosi ai clienti del supermercato
  • Sarà davvero 'la volta buona'?
    Bologna, 30 agosto 2014 - «NON FUNZIONERÀ più il meccanismo del sono a disposizione del partito, aspetto che me lo chiedano. Se lo devono togliere dalla testa, anche perché dopo di loro non c’è il diluvio. Voglio un Pd senza dinosauri….», diceva un ancor più giovane Renzi nel 2009 , protestando contro le vecchie logiche del partito che decidevano cariche e candidati in base alle geometria interne: «Preferisco una discussione seria e profonda». POI è arrivata una valanga di hashtag, di slide e di tweet. «Cambiaverso», «lavoltabuona», «cominciamoildomani», «proviamoci». E le parole chiave del rottamatore sono entrate nel nostro vocabolario: cose concrete, coraggio, orgoglio, aria nuova, un Pd non pesante ma pensante. Bene, dobbiamo aspettarci che il prossimo governatore dell’Emilia Romagna (Errani ha regnato 15 anni, è un lungo cammino per un territorio) risponda a questi requisiti di novità. C’è da augurarselo, perché il governo della Regione inciderà, e molto, su sce