Dai sociali la top 11 e la flop 11 dei mondiali

E’ tempo di resoconti dopo che è calato il sipario su Russia 2018 e dopo che la Francia ha portato a casa il trofeo, ringraziando tutti per aver partecipato, affermandosi tra le nazionali più giovani di sempre ad aver raggiunto il massimo obiettivo mondiale. Ormai a poco più di un giorno dalla finale e fino a Qatar 2022 difficilmente sentiremo parlare d’altro. Tra un po’ tutto sarà di nuovo nella routine dei campionati e della Champions League. Dai social però arrivano due belle formazioni dei topo e dei flop di questo mondiale e vale la pena vederle insieme.

Russia 2018 la top 11

In base a risultati e modo di gioco ecco la lista che dei migliori condivisa sia a livello social che nei salotti importanti delle trasmissioni TV. In porta il belga Courtois, difesa a a 4 con Trippier dell’Inghilterra, Varane della Francia, il colombiano Mina e il croato Vida. A centrocampo la top 11 si forma con i Kantè, campione del mondo, Modric il croato miglior giocatore del torneo, il belga Hazard. L’attacco stellare è invece di Griezmann, trascinatore francese, Perisic della Croazia e Mbappè sempre transalpino. Il titolo di Top allenatore va invece a Tabarez, uruguayano, che in Russia è stato maestro di stile e di calcio, maestro di carica e voglia di vivere.

Russia 2018 i flop

La formazione dei flop invece si apre con l’estremo difensore spagnolo De Gea, difesa con Boateng della Germania, Otamendi dell’Argentina, con il connazionale Mascherano e con Piquè. Centrocampo a tre per i flop di Sanchez della Colombia, Muller della Germania e il tedesco Ozil. L’attacco stellare ma deludente e incece composto da Messi, Neymar e Lewandowski.Ad allenare i flop 11 non poteva esserci che l’allenatore celeste Sampaoli. Peggio della sua Argentina solo il suo comportamento etico e morale fuori dal campo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *