Come si stabilisce il prezzo di una casa?

Cosa sapere prima di mettere in vendere la propria casa

Siamo intenzionati a vendere la nostra casa e non sappiamo da dove partire per stabilire un prezzo adeguato? In effetti, capire il valore reale di un immobile non è cosa facile. Questo perché, così come andremo a vedere in questo articolo, entrano in gioco diversi fattori.

Capire il valore obiettivo della propria casa è uno dei più fondamentali punti di partenza quando si vuole mettere in vendita la propria dimora. Avendo chiaro in mente il tetto minimo oltre il quale non siamo disposti a scendere sarà possibile avanzare inizialmente anche una richiesta più alta. In questo modo saremo sicuri che non stiamo “svendendo” il nostro immobile. Un ottimo modo per portare a termine il processo di vendita velocemente è quello di contattare un’agenzia seria ed affidabile, come l’agenzia immobiliare Eur. Contattare un’agenzia piuttosto che cercare di portare a termine una trattativa privata ci permetterà di raggiungere più facilmente i potenziali acquirenti interessati ad acquistare una casa come la nostra. Non c’è dubbio che noi non abbiamo le conoscenze né le competenze di un’agenzia. D’altronde si tratta del loro lavoro.

Superficie dell’immobile

E’ più che normale che una casa con una superficie più grande, in grado di ospitare anche 4 o 5 persone, abbia un valore più alto rispetto ad un monolocale che ne può ospitare 1 o 2 al massimo. Naturalmente questo discorso è condizionato dalla zona in cui è posizionato l’immobile. Un monolocale situato nel centro di una grande città costerà di più di una grande casa in un piccolo centro abitato.

Posizione della casa

Per rendere l’idea: una casa posizionata in pieno centro permette di raggiungere più facilmente la scuola, il luogo di lavoro e gli uffici pubblici o privati per accedere a qualsiasi tipologia di servizio. Ecco perché una casa in campagna o in periferia ha un prezzo più basso rispetto ad una situata in centro.

Il tipo di quartiere influisce molto sul valore dell’immobile. Si tratta di una zona malfamata, con un alto tasso di criminalità? E’ semplice accedere ai mezzi pubblici? Ci sono spazi verdi? Le aree pubbliche sono pulite? La qualità di vita è spesso legata al quartiere in cui si trova una casa.

Classificazione energetica

Negli ultimi tempi si sente spesso parlare di classificazione energetica. Più è elevata la classe energetica di una casa, maggiore sarà il risparmio legato al consumo energetico. Alcuni elementi che abbattono i consumi sono la presenza di climatizzatori e caldaie di ultima generazione, di un cappotto esterno per l’isolamento termico, degli infissi di ottima qualità o l’alimentazione con un impianto solare.

Finiture di particolare pregio

Alcuni proprietari investono più di altri nella loro casa. Tra le finiture di pregio più apprezzate vi sono una pavimentazione con parquet, un caminetto in marmo, delle architetture particolari o un mobilio di lusso. In questi casi parliamo di case già molto caratterizzate, e sarà necessario trovare un amatore del gusto e dello stile portato avanti dal precedente proprietario.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.