Conoscere i fondi comuni di investimento

Un fondo comune di investimento è una raccolta di capitali, di diversi clienti, che saranno poi affidati a una società di gestione del risparmio. Nel momento in cui si istituisce un fondo la società di gestione deve dichiarare quali saranno le politiche di investimento del fondo stesso, il profilo di rischio e tutti gli elementi utili ai potenziali clienti per valutare l’adesione al fondo. Sul mercato esistono molteplici fondi comuni, saperne leggere le caratteristiche principali aiuta a scegliere quale sia più indicato per il singolo investitore.

Le politiche di investimento
Un elemento essenziale per la comprensione delle diverse caratteristiche di un fondo comune. Le possibilità sono varie, considerando anche il fatto che esistono i cosiddetti fondi bilanciati: per i quali la gestione si impegna a investire in diversi prodotti finanziari, considerando la necessità di ottenere una buona remunerazione, ma anche l’entità del capitale che ha a disposizione. I fondi comuni più noti sono quelli azionari e quelli obbligazionari. Quando si crea un fondo di questo genere è spesso indicato anche il mercato o il Paese di riferimento. Ad esempio, considerando il fondo comune LU0503631987 si ottengono dati che riguardano le finalità: crescita del capitale; ma anche l’ambito di investimento: titoli azionari emessi da società operanti su tutta la catena del valore ecologico. Alcuni fondi hanno dichiarazioni di intenti meno precise, ad esempio dichiarano di investire in titoli azionari di una specifica area geografica, o in titoli di stato. Per un fondo istituito già da tempo è possibile ottenere informazioni anche su quali sono i prodotti finanziari in possesso del fondo al momento.

Il rischio di un fondo
Chiaramente le dichiarazioni di intenti di un fondo di investimento permettono di comprendere, sin dalla sua creazione, il profilo di rischio del singolo fondo. È importante però comprendere che rischio e potenziale rendimento vanno di pari passo; quindi a un rischio minimo corrisponde anche un rendimento potenziale minimo e viceversa. Questo è vero per qualsiasi tipo di strumento finanziario; sostanzialmente chi non risica non rosica, è importante però considerare quali siano le motivazioni per cui si investe. Ci sono soggetti che hanno la necessità di ottenere una buona remunerazione dai propri investimenti, che quindi sono pronti a correre qualche rischio. Chi invece desidera semplicemente evitare che con il passare del tempo il proprio capitale perda di valore tende a prediligere fondi di investimento più tranquilli, con un rendimento potenziale non elevatissimo, ma quasi certo.

Come acquistare le quote di un fondo
Internet ha reso molto più semplice l’ingresso al mondo degli investimenti, anche per quanto riguarda i fondi di investimento. Oggi esistono siti internet che permettono di sottoscrivere quote di un qualsiasi fondo disponibile nel mondo, facendolo direttamente online e nel momento del giorno in cui si ha del tempo a disposizione. Ricordiamo che per quanto riguarda i fondi di investimento vi sono dei tetti minimi, che riguardano sia la prima sottoscrizione, sia quelle successive. Chi desidera investire piccole somme di denaro deve fare attenzione a tale dato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *