Consumo di energia: come risparmiare in bolletta

Nell’economia domestica, le bollette di luce e gas sono sempre più sorvegliate speciali. Lo scoppio della guerra e le sanzioni alla Russia hanno infatti generato un rincaro del costo del gas che ha raggiunto a fine agosto record mai visti prima.
Il governo sta per emanare un nuovo provvedimento per ridurre i costi, ma per far fronte al prossimo inverno sarà necessario intervenire con riforme strutturali che servono a bloccare il prezzo del gas e che rendano l’Italia meno dipendente dagli approvvigionamenti russi.
In attesa di qualche novità dallo stato e dall’Europa, scopriamo insieme
come risparmiare in bolletta con alcuni consigli utili e qualche accorgimento in più.


Stare attenti allo stand by
In casa si dispone di numerosi elettrodomestici, che spesso restano in stand by continuando a consumare energia. Si pensi ad esempio alla TV, al pc, al forno elettrico, ai cavetti per ricaricare i telefoni e alle ciabatte. Può sembrare ininfluente, ma
lo stand by incide per il 10% all’anno sulla bolletta e, oltre ad assorbire energia che potrebbe essere risparmiata, tenendo sempre in attività il dispositivo, il rischio è di usurarlo prima del tempo perché non riesce mai a raffreddarsi completamente. Il consiglio è dunque quello di verificare quotidianamente che tutti i dispositivi siano completamente spenti quando non si usano.

Evitare di acquistare elettrodomestici superflui

In commercio esistono tantissimi elettrodomestici e, anche se servono a velocizzare i lavori casalinghi, in alcuni casi potrebbero risultare superflui. Prima quindi di acquistare un dispositivo che contribuisce a far aumentare la bolletta, è importante interrogarsi su alcuni aspetti: quanto effettivamente si userebbe l’apparecchio in oggetto, che vantaggio aggiunge rispetto allo stesso strumento manuale, qual è il suo impatto energetico.
Se il rapporto costo/beneficio è impari, è meglio evitare l’acquisto, andando incontro alle tasche e all’ambiente.

Acquistare elettrodomestici smart
Una soluzione molto efficace, che permette di r
isparmiare fino al 60% in bolletta, è quella di acquistare elettrodomestici smart, ossia dotati di una tecnologia che consente loro di connettersi al wifi e di poter essere gestiti da remoto tramite app. In questo modo è possibile conoscere sempre il consumo e lo stato di salute dell’apparecchio e si ha la possibilità di programmare i lavaggi quando è necessario.
Gli elettrodomestici intelligenti hanno inoltre un software interno in grado di ottimizzare l’utilizzo di acqua e l’assorbimento di energia e ciò permette quindi di evitare gli sprechi.
In caso di guasti o malfunzionamento, il
servizio per le riparazioni di lavatrici o di lavastoviglie è facile da contattare perché si può fare anche mediante servizio messaggistica direttamente dall’app, riducendo così i tempi di intervento.
Se si stanno effettuando dei lavori di ristrutturazione in casa, l’acquisto degli elettrodomestici smart può essere effettuato anche con le agevolazioni fiscali, che permettono di risparmiare il 50% dell’investimento.

Acquisire abitudini green
Gli eccessi di assorbimento in bolletta sono spesso conseguenza di cattive abitudini o di utilizzi sbagliati degli elettrodomestici. Per risparmiare in bolletta, il consiglio è di
utilizzare lavatrici e lavastoviglie solo a pieno carico, per non sprecare acqua ed energia, accendere il forno solo quando la pietanza è già pronta per essere infornata, senza lasciare l’elettrodomestico in caldo per molto. Un ultimo accorgimento sta nella scelta di preferire i piccoli elettrodomestici a batteria, che permettono di abbattere i costi medi perché sono meno potenti e non rischiano di restare in stand by.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.